La stagione più fredda è alle porte e con essa il terrore di bollette astronomiche per l’uso del riscaldamento. Cerchiamo di analizzare alcuni piccoli ma importanti accorgimenti per risparmiare subito sul riscaldamento di casa e dare un taglio a spese inutili.

Mantenete una temperatura corretta

In casa la temperatura non dovrebbe superare i 20-21 gradi (nelle stanze da letto l’ideale sono 18-19 gradi) questo perché una temperatura troppo elevata nelle 4 mura (sconsigliato di notte) non solo è fonte di spese eccessive ma è anche sinonimo di danno per la propria salute. Poiché in ogni stanza si svolgono attività diverse, richiedendo quindi temperature diverse, è consigliato l’installazione di un impianto di contabilizzazione e risparmio energetico. Se i termosifoni sono dotati di valvole termostatiche, riducete la temperatura nelle stanze che non vengono utilizzate.

Attenzione agli spifferi

Gli spifferi d’inverno sono i peggiori nemici. Dalle finestre e dalle porte, soprattutto nelle case più vecchie, si disperde sempre una gran quantità di calore. In alcuni casi si arriva a parlare del 70% di dispersione. In questo caso è opportuno regolare cerniere e cardini in modo da far combaciare i battenti al meglio evitando cosi di disperdere la preziosa fonte di calore. Per ridurre gli spifferi potete utilizzare diversi spessori adesivi che possono essere acquistati presso negozi di casalinghi, bricolage o ferramenta. La soluzione più efficace per risparmiare sul riscaldamento di casa è sicuramente l’impiego dei doppi vetri che riducono gli scambi termici, lasciano più calore all’interno di casa agevolando il lavoro dei termosifoni.

Evitate l’uso di stufe e stufette varie

Per riscaldare più velocemente casa, soprattutto un singolo ambiente, si ricorre all’uso di stufette elettriche. Ricordatevi che questi apparecchi a parità di calore generato, consumano più del doppio dell’energia richiesta da un normale impianto di riscaldamento.

Fate un cambio d’aria intelligente

Lasciare anche solo una finestra aperta durante le ore in cui il riscaldamento è accesso (soprattutto nei grandi ambienti) può significare un notevole aumento dei consumi. Il cambio d’aria ha bisogno di pochi minuti, scegliete quindi un momento della giornata in cui aprire le finestre della vostra casa. Il consiglio è di farlo subito la mattina o anche 10 minuti la sera.

Adeguatevi alle stagione anche dentro casa

D’inverno rimanere in casa indossando solo una maglietta potrà essere figo ma vi porterà a dover necessariamente alzare la temperatura ben oltre i 20 gradi. Abituatevi ad indossare un maglione o una felpa, in questo modo potrete vivere bene anche con temperatura corrette e, di riflesso, abbasserete i consumi.

Ultimi accorgimenti

Non tenete il riscaldamento acceso quando in casa non c’è nessuno, non coprire i termosifoni (copritermosifoni o mobiletti fanno da barriera e impediscono al calore di diffondersi) e spurgate l’aria dai radiatori, cosi facendo, l’emanazione del calore sarà migliore.